Premio Paola Schiratti

Siamo grati all’Associazione “le Donne resistenti” che ci ha consentito di divulgare i lavori fatti dalle studentesse e dagli studenti delle scuole di primo e secondo grado partecipanti alle varie edizioni del concorso biennale 'Premio Paola Schiratti’. Questi lavori sono innovativi e concorrono a pieno titolo alla valorizzazione e approfondimento delle tematiche femminili. Sviluppando percorsi di ricerca storica, di comunicazione e utilizzo di tecnologie, arricchiscono archivi e ricerche della storia locale e regionale.
Il concorso “Premio Paola Schiratti” ha cadenza biennale e l’oggetto viene definito puntualmente per ogni edizione dai promotori: l'Associazione “le Donne resistenti” e il “Comune di Martignacco". Scopo è valorizzare le idee, i metodi, le tematiche e gli obiettivi che la prof.ssa Paola Schiratti ha perseguito nel corso della sua vita di donna, insegnante e politica appassionata. In particolare i punti di riferimento sono la sua pubblicazione “Io donna nel tempo” (2005, Arti Grafiche Friulane), scritta insieme a Mauro Bullo, e il progetto “Una disubbidienza civile, le donne friulane di fronte all'8 settembre del 1943”. Si tratta di percorsi di storia di genere, in forma di dati, interviste, fotografie, documenti di storia orale friulana, raccolti con gli studenti del territorio. L’originalità e il valore di questi lavori stanno non solo nei risultati che ogni ricerca porta con sé, ma anche nel metodo di indagine storica, nel punto di vista femminile che vi è stato applicato, nella condivisione del metodo con gli studenti, essi stessi indispensabili e preziosi protagonisti della ricerca sul territorio con le interviste raccolte soprattutto nelle famiglie e nelle comunità. Il tutto ha contribuito a creare un forte legame tra scuola, enti locali e forze economiche e sociali presenti sul territorio.

Martignacco, dicembre 2018

I materiali raccolti non possono essere divulgati senza la previa autorizzazione dei promotori del concorso.

(fare click sull'immagine per vedere i lavori)